Navigazione

Da 20 anni una marca culto

M-Budget festeggia l’anniversario. I prodotti dall’inconfondibile confezione verde e bianco sono oggi conosciuti in tutta la Svizzera. Un successo la cui ispirazione arriva dall’altro capo del mondo.

A metà anni Novanta Migros era alla ricerca di nuove opportunità per dare un sostegno tangibile alle famiglie numerose e dalle disponibilità limitate. Questo perché dopo la recessione durata dal 1990 al 1993 l’economia stagnava e la disoccupazione aveva raggiungo il 5 percento, mentre all’orizzonte non si vedevano segnali di ripresa. Anziché fondare una nuova catena di negozi, Migros decise di proporre una linea a prezzi vantaggiosi che offrisse prodotti dei diversi assortimenti. Avrebbero dovuto avere un aspetto a buon mercato ed essere chiaramente riconoscibili rispetto alle altre linee di prodotti. Questo l’incarico dato a chi fu chiamato a ideare le confezioni. L’esempio giungeva dall’Australia, dove già esisteva una linea a basso prezzo dal design uniforme e ridotto all’essenziale. Il risultato è l’inconfondibile look MBudget, con il suo verde intenso, un semplice bianco, un poco di nero e – naturalmente – la caratteristica M arancione. «Si voleva che la confezione dei prodotti MBudget esposti nelle scansie desse subito all’occhio», ci dice Kurt Lips, designer a suo tempo responsabile della progettazione dell’imballaggio.

 

erste-Proudkte.jpg

I pionieri della linea M-Budget: acqua minerale, conserve di frutta e cioccolato

I primi prodotti che nel 1996 vennero confezionati con questa nuova grafica furono l’acqua minerale e altre bibite dolci in bottiglia, cioccolato, conserve di frutta e altri generi di uso quotidiano. In breve divennero riconosciuti e apprezzati non solo dal gruppo cui erano destinati, le famiglie numerose, bensì anche alle comunità di giovani.

 

 

«Nel settembre 2006 questi e altri quattro slogan altrettanto incisivi sono stati i soggetti di affissioni e inserzioni. I messaggi della campagna pubblicitaria nazionale promuovevano 70 nuovi prodotti M-Budget»

 

Una marca diventata culto

Negli anni l’assortimento M-Budget si è costantemente ampliato, passando dai 70 articoli iniziali, nel 1996, agli oltre 500 di oggi. Prodotti che hanno sempre suscitato un forte senso di identificazione, sviluppatosi nel tempo in culto. Già dall’inizio il marchio M-Budget è stato accompagnato da campagne pubblicitarie irriverenti, che, con idee originali, talvolta provocatorie, presentano i nuovi prodotti della gamma. Figura centrale è spesso il cliente, come è stato per esempio il caso nel 2011, quando la ricerca della «Comunità M-Budget» è stata effettuata tramite una selezione sul tipo reality-show.

L’impegno di M-Budget si è in seguito esteso ai sei più grandi open air svizzeri - Frauenfeld, San Gallo, Paléo, Gurten, Heitere e Gampel - per ognuno dei quali nel 2016 sono stati sorteggiati 500 pass di ingresso. 

. Sul posto, in una zona dedicata, sono disponibili pasti a buon mercato, un punto vendita M-Budget e luoghi di intrattenimento, come la piscina con le palline e il foto-buzzer, spazio per autoscatti. Questo genere di attività, particolarmente apprezzato da adolescenti e giovani adulti, è stato completato all’inizio di quest’anno da un fine settimana di sci a Laax, destinato ai fans M-Budget e a prezzo M-Budget.

 

 

All’immagine giovanile e di tendenza della marca M-Budget concorrono manifestazioni quali i weekend di sci e le feste, così come la presenza agli open air. Alla base una strategia che mira a offrire esperienze interessanti per pochi soldi o addirittura gratuitamente. E’ stato per esempio il caso del weekend di sci a Laax, il 5 e 6 marzo 2016: viaggio di andata e ritorno, soggiorno presso l’hotel Riders Palace, skipass, pranzo e cena per i due giorni, così come una festa con DJ internazionali, al prezzo di 149 franchi tutto compreso.

«Prezzi convenienti ed esperienze uniche»

bettina.jpg

Bettina Huwyler è responsabile della marca M-Budget per Migros.

Bettina Huwyler, perché i prodotti M-Budget sono convenienti?

La convenienza dei prodotti M-Budget dipende da più fattori. Hanno confezioni dal design uniforme e semplice. La maggior parte dei prodotti è proposta in confezioni grandi, ciò che concorre a mantenere bassi i costi di trasporto e di immagazzinamento. Si rinuncia a ingredienti pregiati e i margini sono contenuti. Inoltre non si fanno azioni per i prodotti M-Budget.

Come ha potuto diventare un marchio culto?

È stato determinante il design molto accattivante delle confezioni, così come le campagne pubblicitarie spiritose, senza dimenticare le feste, le comunità M-Budget e la presenza ai più importanti festival open air.

Quale idea sta alla base di questo impegno?

Con M- Budget vogliamo offrire ai giovani, che nel corso della loro formazione dispongono di poco denaro, non solo prezzi bassi ma anche esperienze uniche. Per pochi soldi o addirittura gratuitamente.

Cosa significa che M-Budget garantisce prezzi bassi?

M-Budget garantisce prezzi bassi sull’intero assortimento. Ciò significa che per articoli analoghi il cliente non trova prezzi più bassi negli altri supermercati attivi sul territorio nazionale. Se qualcuno dovesse trovare un prodotto analogo a un prezzo inferiore può annunciarlo a Migros-Infoline. Fa seguito una verifica e nel caso l’adattamento del prezzo del prodotto M-Budget.

Quali sono gli articoli M-Budget più venduti?

Il primo in classifica è l’Energy Drink. Tra gli articoli più venduti figurano poi il latte, le banane, l’acqua minerale, il pane da toast e il quark magro.

E qual è il suo prodotto preferito?

Tra i miei preferiti ci sono lo yogurt nature e le gomme da masticare Spearmint.