Navigazione

11 consigli per open air e campeggio per il tuo prossimo festival

11 consigli per open air e campeggio per il tuo prossimo festival

La tua estate open air sta arrivando. Ti aspettano fine settimana all'insegna della musica, buona compagnia, party, campeggio e lotte nel fango. Con questi 11 consigli il tuo festival sarà davvero indimenticabile.

Se chiudi gli occhi sei già lì, nel mezzo della folla che ti avvolge piacevolmente. Sei in prima fila, a separarti dal tuo idolo sul palco ci sono solo le transenne e dieci incaricati della sicurezza. Certo non hai una voce da superstar, ma canti comunque a squarciagola tutti i pezzi.

Più tardi, con il tuo abitino hippie o la tua tuta sei ancora lì al festival a ballare nel fango, festeggi tutta la notte e il mattino dopo ti risvegli nella tenda sbagliata.

Anche se adesso sei ancora in biblioteca o in ufficio non preoccuparti, la tua attesa avrà presto una fine. La stagione dei festival sta per iniziare!

11 consigli per gli open air per principianti, professionisti e squattrinati

Che tu sia al primo o al millesimo festival, che tu sia uno studente oppure un banchiere, uno scout oppure uno che non è mai stato in campeggio, con questi undici consigli sarai preparato al meglio per la stagione dei festival!

Le regole più importanti per il campeggio

1.-Der-Zeltplatz-das-A-und-O.jpg

1.  L'ABC del campeggio

La tenda è la tua camera da letto, un luogo in cui ritirarti e riposarti (verso le 4 del mattino dovresti poterne avere la possibilità). Quando arrivi all'ingresso del festival e cerchi un posto per piantare la tenda, sceglilo con attenzione:

  • Mai su un pendio: non c'è cosa più scomoda.
  • Mai in un affossamento: potrebbero formarsi pozzanghere di fango.
  • Mai accanto ai bagni: è un odore a cui non ci si abitua mai.
  • Mai accanto alle recinzioni: sono il bagno non ufficiale di ogni festival.

Consigli per gli esperti

2.-Heilmittel-gegen-Kater.jpg

2. Cosa aiuta contro i postumi di una sbronza

Sicuramente bevande come Gatorade, Powerade e Isostar. Gli sportivi le bevono per reintegrare sostanze quali sodio, potassio e magnesio e visto che i festeggiamenti a un festival si possono considerare una disciplina sportiva, ti consigliamo di portarne una scorta e di non bere eccessivamente birra e altre bevande alcoliche. Gatorade & Co. sono più efficaci dell'acqua contro i postumi di una sbronza e aiutano a combattere la nausea.

3.-Studiere-das-Musikprogramm-.jpg

3. Studia il programma musicale

Ovviamente ai festival non si va solo per festeggiare, ma anche per la musica. Studia con attenzione il programma qualche settimana prima. Guarda le band online oppure sull'app ufficiale del festival, ascolta la musica e fai una lista con i tuoi preferiti. Quasi ogni festival ha anche una playlist su Spotify. Ascoltandola potresti trovare la tua band preferita e non ti perderai nulla del festival!

4.-Sharing-is-Caring-.jpg

4. Sharing is Caring

Alleati con i tuoi vicini di tenda e avviate una collaborazione. Condividete il cibo e il grill e preparate insieme un bel banchetto. Date reciprocamente un'occhiata alle tende e aiutatevi se qualcuno ha dimenticato qualcosa di importante. Potrebbe essere l'inizio di una bellissima amicizia!

5.-Mach-ein-Handy-Backup-.jpg

5. Fai un backup del tuo cellulare

Open air e festival possono essere luoghi un po' caotici e confusionari. Il giorno prima di partire ti consigliamo di fare un backup del tuo cellulare, nel caso in cui dovessi perderlo o dovessero rubartelo. Potrebbe succedere più facilmente di quanto credi e sarebbe un peccato perdere tutte le tue foto e i contatti.

Per studenti e squattrinati: come risparmiare

6.-Spar-beim-Essen.jpg

6. Risparmiare sul cibo

Crèpe a colazione, ravioli al vapore a pranzo e curry la sera: l'offerta culinaria dei festival è molto invitante, ma mangiare per quattro giorni agli stand in genere è molto costoso.

Con un piccolo fornello da campeggio e/o un grill si possono preparare piatti deliziosi, dall'insalata di couscous alla pasta fino a burger o banane al cioccolato. Chi non vuole portarsi da mangiare, può affidarsi a un punto M-Budget nelle vicinanze.

Cucinare insieme rafforza lo spirito di gruppo e fa risparmiare!

Chi invece non ama cucinare ma vuole comunque risparmiare, nell'area M-Budget troverà di sicuro il pasto più economico del festival: un toast al prosciutto e formaggio oppure al cioccolato sono disponibili per esempio già a fr. 2.90.

7.-Spar-bei-den-Getränken.jpg

7. Risparmiare sulle bevande

Scegli la birra invece dei cocktail, l'acqua del rubinetto invece delle bevande dolci. Visto che nella maggior parte dei festival i tetrapack sono ammessi, puoi riempirli e portarli con te. E poi magari ogni tanto riuscirai anche a farti offrire un drink!

Se ogni tanto poi ha voglia di una bibita dolce e rinfrescante, ti consigliamo lo sciroppo che trovi nella zona M-Budget a fr. 1.90, disponibile all'aroma di lampone, pompelmo rosa e sambuco.

8.-Becher-sammeln-und-Depot-einsacken.jpg

8. Raccogli i bicchieri e intasca il deposito!

Proprio davanti a te un'orda di matti getta bicchieri di birra vuoti e va via: ecco la tua opportunità!

Puoi raccogliere i bicchieri e intascare il deposito (di solito va da 1.– a 2.– franchi). La natura ti ringrazierà, gli addetti alla pulizia anche e tu intascherai un bel gruzzoletto.

Pioggia? Molto probabile!

9.-Plastiksäcke-mitnehmen.jpg

9. Porta dei sacchetti di plastica

Nello zaino, avvolgi i vestiti in sacchetti di plastica, così saranno protetti dalla pioggia. Inoltre così potrai separare facilmente quelli sporchi da quelli puliti.

Hai dimenticato l'impermeabile? Niente paura, ne riceverai uno in ogni shop M-Budget in tutti i festival, tranne all'open air di Frauenfeld.

10.-Zeitungspapier-für-die-Schuhe.jpg

10. Carta di giornale per le scarpe

Il caro vecchio metodo di riempire le scarpe bagnate con la carta di giornale funziona sempre. Così si asciugheranno durante la notte.

11.-Zelteingang-gegen-Osten-ausrichten.jpg

11. Orienta a est l'entrata della tenda

Trucco degli scout n. 378: porta con te una bussola e assicurati di orientare a est l'entrata della tenda. Perché? Il vento, e quindi anche la pioggia, vengono da ovest. Se l'entrata della tua tenda è a est, non ci pioverà direttamente dentro e il tuo letto resterà asciutto.

Sei già così eccitato che vuoi cominciare immediatamente con i preparativi? La nostra lista cosa mettere in valigia per un open air ti aiuterà a non dimenticare proprio nulla!

Potrebbe interessarti anche questo: